user_mobilelogo

forghieri storia history

 

La Carrozzeria Forghieri nasce nel 1953 prendendo il nome dal fondatore Bonfiglio Forghieri. L’attività principale svolta nei primi anni è legata al mercato dell’automobile. In officina, infatti, si effettuano modifiche e verniciatura, su legno e lamiera, per qualsiasi tipo di autovettura. Successivamente, grazie alle competenze acquisite, si specializza nel settore della trasformazione delle automobili in autocarri.


Verso la fine degli anni ’50 il Commendator Orsi affida alla fabbrica di Maranello la costruzione di tutti gli autotelai delle vetture Maserati. La serietà con la quale l’azienda assume l’incarico consente alla Forghieri di incrementare notevolmente il proprio lavoro, di ampliare e rinnovare lo stabilimento.

forghieri


 Alla fine degli anni ’70, in seguito al ridimensionamento della Maserati, la Forghieri muta il proprio campo d’azione grazie all’attività di lavorazione e stampaggio lamiere. Il reparto produttivo sviluppa e costruisce parti di ricambio di carrozzeria per automobili e inizia a costruire piccoli furgoni e mini-auto da città per la Lawil.

L’attività di progettazione e realizzazione di cabine per carrelli elevatori si concretizza verso la fine degli anni ’70, nel momento in cui cresce la richiesta da parte del comparto ceramico di Sassuolo.
 

forghieri


Sul finire degli anni ’80 la Forghieri dà vita ad un nuovo reparto specializzato nella produzione di vetri temperati, piani e curvi, per l’utilizzo in diversi settori, come l’industria automobilistica, l’edilizia, l’arredamento, gli elettrodomestici e i box doccia.

Le tecnologie all’avanguardia impiegate dalla Forghieri, gli oltre cinquant’anni di esperienza e la qualità dei prodotti fabbricati rappresentano i punti di forza di una grande azienda in grado di crescere, svilupparsi e rispondere prontamente alle richieste del mercato. 
 

FORGHIERI

 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo